Pubblicato da: Andrea | 8 luglio 2009

Muoio di certe morti.

Muoio di certe morti che si vedono solo nei film. Quelli che hanno vinto oscar, e altri che hanno perso e basta. Muoio così. Tipo in un’esplosione o crivellato di proiettili alla frutta. Col respiro che si fa sempre più lento, sempre più lontano. È il momento che dovrei dire tante cose, ma il tempo è così poco che me ne rimane in bocca solo una. e nemmeno la più importante. La sputo con il sangue che si riversa in strada. Che gocciola a zampilli e si infila nei tombini. E sotto c’è un mondo che credevo perduto. Ci sono coccodrilli gettati nel water e barche a remi disperse. Mentre l’acqua si fa rossa sembra il mare al tramonto. Un mare distante dove sedersi ad ammirare. Un mare impetuoso che rimescola il mondo. Crollo in poco tempo e rimane solo un rumore. Un bip assordante che si propaga all’infinito. Spengono le macchine e c’è soltanto silenzio. Muoio di silenzio perché non riesco ad urlare.

(Soap&Skin – Extinguish me)

Annunci

Responses

  1. Morivo anche io di certe morti così, spettacolari.
    In bicicletta, con una camicia bianca, svolazzante, correndo. Qualcuno mi sparava alle spalle e la retta seguita dalle mie ruote diventava ghirigoro che si spegneva piano.
    Morivo, adesso non più.
    Spero possa essere così anche per te.

    (bellissime le note.)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: