Pubblicato da: Andrea | 5 luglio 2009

E se avessi un foglio bianco.

Fa un caldo che s’appiccica ai vestiti come le cose che non ti abbandonano. Come i ricordi che si fanno pelle bruciata al sole, da staccare con cura a morsi e pellicine. E tutto ritorna come se non se ne fosse mai veramente andato. L’incoerenza, anche.
Odio certe persone perchè le odio e basta. Le amo e poi le odio e poi le amo per poi odiarle. Anche tu che stai davanti per non chiamarti fuori. Che guardi con lo sguardo dei cani al mattatoio. E a volte anch’io mi amo e mi odio attentamente, ma suppongo sia il motivo per cui mi resto accanto. Allora certe frasi era meglio non segnarle, o metterle sul cuore e farle passare in fretta. Ho imparato dalla vita che è meglio prevenire, ma a curare si fa sempre in tempo. Anche se penso che domani sia spesso troppo tardi. Ma ad esser puntuale non ce la faccio proprio. Allora chiudo gli occhi e imparo dai difetti, che sono un altro modo per dire tante cose. E se avessi un foglio bianco, ti farei anche un disegnino. E se avessi un foglio bianco, lo potrei pure ingoiare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: