Pubblicato da: Andrea | 15 settembre 2008

Gira e rigira si ripassa da Settembre

Facebook ha dell’incredibile, ma funziona egregiamente: ritrovo amici che credevo perduti nel tempo, persone che immaginavo scomparse per sempre. Invece sono vive, lontane da me e con un’esistenza che non è più intrecciata alla mia: ma ci sono, respirano. Qualcuno mi fa notare come non sia cambiato per niente, rimarca il fatto che esco sempre con le stesse identiche persone. Hanno ragione, ma non so se sono loro a sbagliare nell’essere cambiati oppure se sono io che ho avuto un po’ troppa paura nel cercare di farlo. Ma la mia vita procede bene, e per quanto non abbia viaggi esotici da raccontare posso dire che sta funzionando senza intoppi. Quantomeno, cerco di convincermi che sia così.

È tornato Settembre e con esso la pioggia su Milano. Di colpo fa freddo e mi toccherà fare il cambio dell’armadio. Odio fare il cambio dell’armadio, tutti questi spostamenti mi fanno solo perdere il filo delle cose. E se le magliette continuano a cambiare posizione finisce che non riesco più a trovarle; è strano, (ma nemmeno poi tanto): mi piace il mio disordine. O meglio, odio il disordine, ma ci convivo serenamente. L’importante è essere coerenti.

Comunque bisognerà ricominciare a giocare a calcetto, quindi magari adesso preparo l’email per i compagni di squadra. La pancia è cresciuta esponenzialmente con il cibo che ho ingurgitato in questi mesi vacanzieri. Il problema è che in Portogallo si mangiava troppo bene per riuscire a contenere la gola. E non è che tornato a casa la situazione sia tanto migliorata. Che ci volete fare, in Italia si mangia ancora meglio che in Portogallo. In effetti, in Italia si mangia meglio che in tutto il resto del mondo. Ci sono tante cose che si fanno meglio in Italia, la questione è riuscire a rendersene conto. Forse non sono orgoglioso di essere italiano, ma almeno posso dirmi soddisfatto: che è già una bella presa di posizione.

Mi sta anche venendo voglia di comprami un cane. Ma poi mi frena l’idea di non essere sufficientemente bravo nell’accudirlo per i prossimi 10 anni. Ho paura di essere inadeguato, e quindi rinuncio.
Però un po’ della compagnia di un cucciolo mi farebbe bene. I cani sono amici fraterni, sanno darti un’amore smisurato. Qualcuno direbbe che è istinto di sopravvivenza, ma per me non è così: amano, proprio come fanno gli esseri umani. E senza fartela pesare, mai.

E poi mi è ritornato quel desiderio di paternità, che va e viene a fasi alterne: ma per quello la cosa è decisamente un po’ più complicata.

Tag: , , , ,

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: