Pubblicato da: Andrea | 4 marzo 2008

La discarica del cervello

Il problema è il disordine.

Non solo quello materiale, per quello ci si può far qualcosa, chessò tipo rimettere con pazienza ogni cosa al suo posto o più facilmente nascondere le cianfrusaglie in qualche cantuccio infoiato chissà dove.

No, non è quello il vero problema: il male peggiore è il disordine mentale.
E non parlo di disturbo psichiatrico o malattia.
Parlo delle indecifrabili confusioni che turbinano nelle nostre teste.

C’è poco da fare, in questo caso. Non ci sono angolini di cervello in cui accantonare i pensieri. Nè scatole di cartone dentro le quali riporre ordinatamente le migliaia di idee che ci frullano nella mente.
Non ci sono scaffali, nel cervello: il risultato è che tutto si ammonticchia a casaccio come in una grande discarica di sogni. Ed è difficile capirci qualcosa, soprattutto quando i sogni non vengono differenziati dagli incubi e c’è ben poco che si possa riciclare.

Le esperienze sono i rifuti più grossi. Sono delle brutte bestie, perchè sono talmente variegate da essere difficilmente gestibili.
Seguono i casini, che sono un po’ scorie radiattive sepolte alla meglio sotto quintali di buoni propositi.

Poi ci sono le emozioni, e le speranze.
E i dubbi – i malefici dubbi – che puzzano di timore e paura, che frenano i lavori di ristrutturazione di un pensiero in costante emergenza chimica.

Decisamente: il problema è il disordine.
Sarebbe meglio gestirlo subito, prima che sia troppo tardi.

Tags: , , , , , , , ,

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: