Pubblicato da: Andrea | 12 dicembre 2007

Preparate le taniche

No. Non ho fatto benzina. Non mi sono messo in coda per ore al distributore dell’autogrill alla ricerca dell’ultima goccia di oro nero rimasta in Italia.
E no, non ho fatto scorta di latte e verdura. Il latte poi lo bevo raramente e della verdura ne posso tranquillamente fare a meno. Anche se fa bene perchè contiene vitamine.
In pratica: non sono stato colto dall’ultima tragica fobia italiana alimentata da psicosi di massa telegiornalistica. Dopo l’influenza dei polli che ci avrebbe dovuto uccidere tutti, la mucca pazza che ci avrebbe mandato al manicomio, dopo le due teste che ci sarebbero spuntate a causa di Chernobyl, l’ultima moda è stata quella di annunciare la catastrofe globale per uno scioperino di un paio di giorni degli autotrasportatori. Invece che farmi cogliere da un’attacco di isteria acuta, io Lunedì ho ringraziato Dio per averci donato questo sciopero provvidenziale: la tangenziale Est, nel suo orario di punta, filava via che era una bellezza. Nulla a che vedere con i classici ingorghi mattutini causati da camions guidati da idioti che bloccano l’intera rete autostradale da Bologna a Venezia.
Oggi lo sciopero è stato revocato e in fondo pare proprio che nessuno sia morto per questa mancanza forzata di insalata e pomodori. In compenso, il portafoglio dell’italiano medio ne è uscito sgonfiato grazie a quei furboni dei gestori di benzina, che non si sono sottratti all’obbligata legge di mercato: cresce la domanda e diminuisce l’offerta = aumentano i prezzi. L’economia, come tutte le scienze matematiche, non è un’opinione.
C’è chi s’è anche messo il cuore in pace per i prossimi vent’anni e si è fatto riempire un po’ di taniche di benzina, da tenere ben stipate nel box come forma di precauzione. Non si sa mai che la situazione si ripresenti in futuro. E mentre queste persone saranno dietro a costruire anche un bel bunker antiatomico nello scantinato della propria villetta (perché sapete com’è: “i coreani hanno la bomba nucleare e non puoi mai sapere che vengan loro i cinque minuti”), sarà divertente vedere la loro casa che esplode a causa dei fumi della benzina evaporata in garage.
Sarà un bel botto, ma in fondo hanno il bunker. I furbi.

Tags: , , , , ,

Annunci

Responses

  1. Pure qua tutti chiusi dentro casa…pareva ferragosto.

    Di un goduria che non si può avere idea…

  2. Concordo con IP, una goduria immensa, pensa che mio padre aveva fatto il pieno il giorno prima! E per quello che metto io di benzina in auto…Meglio non parlarne, sono vergognoso…Ma la cosa che più mi rallegra è che avendo un verduriere di fiducia al mercato non ho subito i rincari!! 😀

  3. Organizziamo noi un’altro sciopero, così tanto per mantenere questo clima di quiete prenatalizia 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: