Pubblicato da: Andrea | 26 aprile 2007

Cronaca di una notte di mezza Primavera

La casa vuota secondo me è come una birra gelata in una serata d’Agosto: non vedi l’ora di berla tutta d’un sorso ma allo stesso tempo hai paura di una congestione fulminante. I miei sono partiti per un paio di giorni, ed io mi ritrovo solo e soletto nell’appartamento. Cosa fighissima, perchè finalmente mi prendo un po’ del mio spazio. Però al tempo stesso sento un po’ di desolazione, è come se fossi perso nella mia stessa casa. Sarà perchè per me è un’emozione nuova, è la prima volta che resto completamente da solo: prima, anche se i mei partivano, c’era mio nonno a farmi compagnia durante la giornata. Ora che lui purtroppo non c’è più, è come ritrovarsi d’improvviso catapultati in una nuova dimensione: quella del single.
Non so voi, ma io delle notti solitarie ho ancora paura. Forse devo smetterla con i film dell’orrore giapponesi, perchè poi mi torna sempre in mente la tipetta di The Ring che esce dal televisore o il bambino di Ju-On The Grudge che spunta da sotto le coperte prima di uccidere il malcapitato di turno. Se non avete visto quest’ultimo film (nell’originale giapponese, non nel bruttino remake americano), procuratevelo quanto prima da Blockbuster: vi assicuro che non dormirete più tanto tranquilli dopo aver visionato la scena citata poco fa.

Ieri sera sono stato a fare un happy hour seguito da cineforum con alcuni amici. Davano Time di Kim Ki Duk. Pensavo fosse una palla straziante, invece è venuto fuori un film con un discreto ritmo narrativo. Poteva essere migliore, però. Raccontava la storia di questa tizia che, insoddisfatta del suo aspetto e temendo di non piacere più al fidanzato, si rivolgeva ad una clinica estetica per farsi rifare i connotati. Robe che solo gli asiatici possono concepire, e il guaio è che sono talmente malati da farlo veramente. Lo spunto era interessante, la storia evolveva con un messaggio sull’insoddisfazione personale e le maschere che ognuno di noi si crea, ma poi cadeva negli irritanti cliché dei film coreani. Io certi film riesco a capirli solo in parte, non ci posso far niente ma ringrazio Dio di avermi fatto nascere occidentale.

All’uscita abbiamo preso un gelato. Ho optato per l’accoppiata pere+cioccolato, che in forma di torta è anche già diventato il dolce quasi standard delle uscite in pizzeria. Il gelato avrebbe potuto essere più buono, ma mi han detto che la gelateria ha cambiato gestione e dunque si spiega tutto.

Prima di dormire ho guardato Stile Libero con Max Giusti. Ad un inizio lento e macchinoso, con scherzi telefonici poco divertenti, sono seguite trovate abbastanza geniali che non mi hanno fatto rimpiangere i bei tempi di Teo Mammucari. Fantastico lo scherzo telefonico in cui Massimo Lopez si fingeva Papa Ratzinger e telefonava a casa di un tizio per organizzare con lui la sistemazione dei fiori nei giardini vaticani. Il tizio non ha intuito lo scherzo, non so se c’era o ci faceva.

Stamattina ho portato la macchina in officina per fare il tagliando. Mi spareranno cifre assurde, già lo so. D’altra parte non si può fare altrimenti: una macchina non si finisce mai di pagarla, tra assicurazione e tutto il resto.

Vado a mangiare, che fra un po’ mi tocca andare in università. Ho una lezione con l’Innominabile B.
Quanto non sopporto quell’uomo.

Annunci

Responses

  1. oh ma quanto ti invidio…io purtroppo a casa da sola non cis to mai x’ c’è sempre qualcuno, e i miei raramente vnno via…quasi mai x intenderci e se lo fanno non sempre insieme..uff che pizza. goditi questi gg di totale libertà….e grazie x avermi ricordato che sto ri mandando da ormai troppi mesi di fare il tagliando alla mia brum brum..

    un bacione lalla

  2. @Laura: in realtà anche io mi trovo poche volte la casa libera, è il destino di noi giovani d’oggi: costretti a casa coi genitori fino ai 40 anni!!!! 😀


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: