Pubblicato da: Andrea | 15 aprile 2007

A day in the park


È arrivata la Primavera. Penso abbiate notato che quando arriva la Primavera migliaia di persone si riversano all’aria aperta per godere del suo sole, per inebriarsi dei suoi profumi e per riempirsi gli occhi dei suoi colori. E – raffreddori e allergie a parte – per ricominciare finalmente a vivere.
Non c’è nulla da fare: la Primavera detta i ritmi di tutti gli esseri viventi, e l’uomo non si esime dai suoi rituali.

Prendete oggi, per esempio. Sono andato al parco di Monza. Vado sempre al parco di Monza, quando arriva la bella stagione. Non ho mai visto così tante persone come oggi pomeriggio.
Roba da far la coda alla cassa del bar per almeno mezzoretta buona; e tutto per mangiarsi un Calippo chimico “nuova ricetta” al Lime (ma sinceramente secondo me sapeva più di Svelto piatti).
Roba da far fatica a muoversi con il risciò per le stradine cercando per quanto possibile di non uccidere nessun ciclista o pattinatore.
Roba da desiderare per più di un istante un po’ di pace e tranquillità.

Mi chiedo tutta questa gente dove stia durante l’Inverno. Dove sono tutti quando fuori fa più fresco e gli alberi sono secchi e senza foglie? Dove si nascondono? Durante l’anno le strade sono depresse e solitarie, malinconiche e ghiacciate, e il mondo se ne sta chiuso nelle case. E adesso, al primo sole, si risveglia d’improvviso, si sveste delle giacche e si colora d’umanità.

Fa caldo, stasera. Il termometro della macchina segnava ancora 25 gradi alle sette e mezza. Sembra già Estate. Eppure il bel tempo è appena iniziato.
Mi sento triste e felice allo stesso tempo. Triste perché la vita non mi gira troppo bene, felice perché non si può non esserlo, con un sole così.

E il mondo ruota, ha appena cominciato. E secondo me ce ne saranno tanti di giorni di sole, in fondo siamo soltanto a metà Aprile.

Annunci

Responses

  1. “era bello vedere che il verde ritorna e che si svegliano i ghiri. era bello vedere che dopo l’inverno la voglia ritorna anche a me”

  2. Aaaaaahswahs!whash!whash!whash!whash!whash! E’ verissimooo!! Il calippo lime sembra Svelto per i piatti!!! Ah!Ah!Ah! E’ la prima cosa che ho pensato anke io! Ieri sull’albero di fronte casa era tutto un andirivieni di un maschio di tortora che portava pezzi di rametto alla compagna per costruire il nido. Spettacolare!

  3. @quid: come dice Ringaccio, quella dei 3A.R.M. è una ballatona rock da centuarati e contropallati!

    @daron:era proprio svelto, ha fatto anche la schiuma 😉
    Che belle le tortorelle! Ma alla fine il nido l’han finito? Ora son le tue nuove vicine di casa?!? 😛

  4. Finito… Ora covano! Vicine di casa?? Scherzi a parte: magari! Sarebbero più discrete dei vicini di casa di una vita! Garantito…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: